SCUOLA DI CUCINA | TRE CUOCHI E DUE PIZZAIOLI, ECCO I DIPLOMATI DELL’ACCADEMIA ITALIANA CHEF DI BOLOGNA

//SCUOLA DI CUCINA | TRE CUOCHI E DUE PIZZAIOLI, ECCO I DIPLOMATI DELL’ACCADEMIA ITALIANA CHEF DI BOLOGNA

Bologna, 14 Aprile – Un’ottima performance culinaria da parte degli allievi della Scuola di Cucina dei corsi di Cuoco Professionista e di Pizzaiolo Professionista che hanno superato brillantemente la prova, dimostrando una grande cura nella preparazione e nella presentazione dei piatti.
Queste caratteristiche hanno davvero entusiasmato i membri della commissione d’esame composta dallo Chef e Docente Sandro Bellucci, dal Maestro Pizzaiolo Daniele Gorini e da Valeria Hesemberger.
Tutti gli allievi del corso di Cuoco Professionista e del Corso di Pizzaiolo Professionista si sono infatti distinti per gli elevati livelli raggiunti, per la conoscenza delle tecniche e per la magistrale creatività espressa. Un onore per alunni e anche per i docenti che vedono mettere a frutto gli insegnamenti che, con estrema passione, dedizione e competenza, tramandano agli allievi.

SAM_0490VLADIMIR BABU – CUOCO PROFESSIONISTA
Di origini russe, Vladimir ha stupito la commissione per l’elevato grado di preparazione tecnica e il mix di cucina fusion che ha proposto, inserendo tracce culinarie tipiche russe, italiane e di altri paesi del mondo.
Vladimir ha esordito con un antipasto a base di gamberi alla greca con yogurt bianco greco, semi di papavero e scorze d’arancia, seguito da delle squisite “Farfalle dello Zar” con salmone, vodka e pepe rosa. Il secondo piatto è stato un branzino al forno con scaglie di mandorle, accostato a pomodorini gratinati. Vladimir ha concluso la presentazione dei suoi piatti eccellenti con una crostata di crema chantilly, pistacchi e granella di mandorle.

SAM_0486ALESSANDRO MERCURI – CUOCO PROFESSIONISTA
Calabrese di origine, ma con molti anni trascorsi in Brasile, Alessandro ha deciso di preparare i piatti del suo esame tenendo fede alle sue tradizioni regionali, articolando un menu con preparazioni tipicamente calabresi, anche per la generosità delle porzioni, perfettamente in linea con la tradizione locale. “Entusiasmante” è stato uno dei commenti che ha messo d’accordo tutta la Commissione. Come antipasto ha scelto di preparare una composizione a base di crocchette di carne, sottoli, sottaceti, piccoli snack salati, pomodori secchi, salame piccante, formaggi con composte di frutta e tortino di melanzane. Il primo piatto è stato la pasta Fileja (una tipica pasta fresca ricavata con un semplice composto di acqua e farina che viene lavorato a mano tipica della zona di Vibo Valentia), condita con Nduja, pomodori pachino e basilico. Alla fileja hanno fatto seguito degli involtini molo ben cucinati abbinati ad un contorno di patate e peperoni. Alessandro ha concluso il suo esame con un ottimo profiterole con crema al cocco…davvero degno di nota.

SAM_0469LUCA GIULI – CUOCO PROFESSIONISTA
Sfiziosi fiori di zucca ripieni con speck, ricotta e mozzarella hanno preceduto un primo piattio a base di un risotto alla zucca con funghi champignons e taleggio. Un’esplosione di cremosità e gusto dovuta alla eccellente combinazione degli ingredienti e la tecnica di preparazione impeccabile.
A questo primo piatto Luca ha accostato un polpettone in salsa all’arancia, panna latte e mascarpone, con arancia grattugiata e contorno di peperoni in agrodolce. Luca ha terminato il suo esame proponendo sul tavolo della commissione un tortino di ricotta e pere che ha deliziato i palati dei docenti.

DOMENICO MANCARI – PIZZAIOLO PROFESSIONISTA
Domenico ha scelto di presentare alla commissione una pizza Margherita composta da un impasto a base di farina 00, acqua, sale, lievito e zucchero, lasciato in lievitazione per 4 ore. E’ stata poi la volta della pizza a piacere, la pizza che gli allievi devono preparare in sede di esame per dare prova della loro capacità creativa abbinata alla tecnica. Domenico ha così proposto una “Vegetariana dei single”, un ottima pizza a base di mozzarella, pomodoro, cipolla e funghi. Un’ottima prova che ha pienamente soddisfatto la Commissione.

MATTEO PROIA – PIZZAIOLO PROFESSIONISTA
Ottima anche la Prova del Neo Pizzaiolo Matteo che ha deliziato l’intera Commissione con una gustosa Margherita con impasto a doppia farina (farina 0 e farina 00) lasciato lievitare per 6 ore. La pizza fantasia ha deciso di chiamarla “Profumata”, uno scrigno di gusto con pomodoro, mozzarella, tonno, fagioli e cipolla. Gusto e consistenza della base da vero Professionista.

Ai ragazzi un caloroso e sincero augurio di una brillante carriera nell’ambito culinario da parte di tutta l’Accademia Italiana Chef e del suo corpo docente.