SCUOLA DI CUCINA | QUATTRO NUOVI DIPLOMATI DAL CORSO DI PIZZAIOLO PROFESSIONISTA

//SCUOLA DI CUCINA | QUATTRO NUOVI DIPLOMATI DAL CORSO DI PIZZAIOLO PROFESSIONISTA

Empoli, 31 Marzo 2014: Si è svolta presso la sede fiorentina della Scuola di Cucina dell’ Accademia Italiana Chef la sessione d’esame del Corso di Pizzaiolo Professionista che ha visto protagonisti 4 nuovi talenti dell’arte bianca.
Erica Bove, Arianna Marzullo, Francesco Sorace e Marco Giunti, questi i nomi degli allievi che, difronte alla Commissione composta dall’Executive Chef e Docente Sandro Bellucci, dal Maestro Pizzaiolo Daniele Gorini e da Antonella Neri, hanno potuto dimostrare le capacità tecniche acquisite durante le lezioni e perfezionate nelle ore di stage formativo previsto dal programma del corso.
Una vera soddisfazione per gli allievi e per la Commissione, la possibilità di “toccare con mano” i grandi progressi e gli alti livelli professionali raggiunti da ognuno di loro.

ERICA BOVE – PIZZAIOLA PROFESSIONISTA
Ha esordito con una pizza Margherita preprata con un impasto napoletano, lasciato lievitare per 24 ore.
Alla pizza Margherita ha fatto seguito la pizza “NAìMA”, una pizza decisamente ben riuscita, frutto della creatività di Erica: bianca con carciofi e pomodori secchi della Lucania, lardo di colonnata e mozzarella fiordilatte, ha conquistato la Commissione per il gusto e per l’eccezionale equilibrio di sapore.

ARIANNA MARZULLO – PIZZAIOLA PROFESSIONISTA
Arianna ha preparato una pizza Margherita, a base di impasto toscano composto per 65% di farina bianca e per il restante 35% farina di semola, lasciato poi lievitare per 14 ore.
Alla Pizza Margherita ha fatto seguito un’originale e gustosissima Pizza a piacere che è stata chiamata da Arianna “Mezza collina terra e mare” per via degli ingredienti utilizzati e della forma finale. Per metà pizza, bianca con asparagi, mazzancolle e mascarpone e per metà calzone farcito con funghi, cotto e mozzarella, è stata davvero una creazione perfetta.

FRANCESCO SORACE – PIZZAIOLO PROFESSIONISTA
Francesco ha presentato la sua margherita composta da un impasto classico toscano lasciato lievitare per 8 ore.
“Imbarazzata” è il nome che Francesco ha dato alla sua pizza a piacere. Ottimo il gusto, sfizioso l’abbinamento degli ingredienti di questa una pizza che al gusto risultava per metà piccante e per metà più dolce e delicata.

MARCO GIUNTI – PIZZAIOLO PROFESSIONISTA
Ha presentato sul tavolo della Commissione una pizza Margherita con un impasto napoletano, lasciato lievitare per 30 ore.
La pizza a piacere di Marco è stata una “Marinara al parmigiano reggiano”, con pomodoro e scaglie di parmigiano reggiano.

Ai Nuovi Pizzaioli vanno i Complimenti e gli auguri per una brillante carriera da parte dell’intero Staff dell’Accademia.