NUOVE PROMESSE DEL GUSTO SI DIPLOMANO ALL’ACCADEMIA ITALIANA CHEF

//NUOVE PROMESSE DEL GUSTO SI DIPLOMANO ALL’ACCADEMIA ITALIANA CHEF

gruppoOttWebSabato 5 Marzo 2016 presso la sede centrale dell’Accademia Italiana Chef si è riunita la commissione d’esame presieduta dalla critica gastronomica Vanessa Tarchiani. Obiettivo della giornata, valutare il gruppo di candidati arrivati in sede per sostenere le prove di esame previste al termine dei loro percorsi formativi e volte al conseguimento del Diploma.
Gli allievi del corso di Cuoco, Pasticcere e Pizzaiolo sono stati attentamente esaminati a livello teorico attraverso un esame scritto, gli allievi del Corso di Cuoco e Pasticcere hanno poi affrontato anche una prova pratica che li ha visti impegnati nella presentazione di piatti e dessert. Oltre a loro hanno sostenuto la prova di Esame anche alcuni allievi del Corso di Chef, il corso professionale che la nostra Accademia ha progettato per tutti i Professionisti che intendono implementare le proprie conoscenze e capacità, qualificando le proprie competenze d inserirsi con successo all’interno di strutture ristorative importanti e qualificate.
Tutti i candidati hanno dimostrato di aver raggiunto ottime competenze professionali e hanno superato le prove ottenendo il loro Diploma.
La sessione è stato un trionfo di emozioni per Docenti e allievi, alcuni di loro infatti, dimostrando un livello di preparazione eccellente, hanno ottenuto uno speciale Premio Accademico, il premio di Diploma ideato per i Diplomati più meritevoli.

Un ringraziamento particolare va alle strutture che hanno accolto gli allievi nel periodo di stage di formazione lavoro, passaggio fondamentale per una formazione ulteriore che li ha resi abili e professionali.

DSC_0045Senza-titolo-1ANDREA FUSARO – DIPLOMATO DEL CORSO PROFESSIONALE DI CHEF
Andrea ha presentato un primo piatto gluten free a base di tortelli di farina di ceci Bio ripieni di burrata affumicata al legno di Hickory e fichi secchi di Carmignano presidio Slow Food, brodetto al nero di seppia e scampi profumati al limone di Sorrento. Il prodotto ha lasciato constatare alla Commissione una rosa di competenze professionali lodevoli ed avanzate che Andrea ha acquisito durante il suo percorso in Accademia, un momento formativo in cui l’allievo ha assimilato i concetti e gli insegnamenti, perfezionando le sue doti e le sue abilità.

Senza-titolo-1DSC_0023ALESSANDRO D’ALESSANDRO – DIPLOMATO DEL CORSO PROFESSIONALE DI CHEF
Alessandro ha proposto un piatto che gli consentisse di esprimere la sua creatività e le sue radici culinarie: il suo “Cocktail di gamberoni su crema di provola e gocce di menta” è un piatto destrutturato i cui ingredienti sono stati studiati con l’obiettivo di creare un viaggio tra sapori differenti ma ben armonizzati. Ha colpito la nota dolciastra del gambero e quella più acidula e piccante del di lime, del limone e dello zenzero, utilizzati per la marinatura del gambero. Geniale l’aggiunta delle sfere di menta solidificata che, oltre a dare prestigio tecnico al piatto, lo hanno arricchito di una piacevole nota fresca.

Senza-titolo-1DSC_0060VITTORIO MATARAZZO – DIPLOMATO DEL CORSO PROFESSIONALE DI CHEF
La tecnica, la precisione, il brio e la passione in un piatto dall’aspetto così armonico e raffinato da sembrare una tela dipinta di gusto. “Carnival baccalà” è il nome di questo piatto a base di filetto di baccalà cotto a bassa temperatura, aromatizzato al timo e finocchietto, accompagnato da creme di peperone giallo e rosso e cubetti di peperone verde, che Vittorio ha presentato alla Commissione. L’allievo ha ottenuto il suo Diploma di Chef e il Premio Accademico Professionale, un particolare e importante Premio di Diploma”, che viene rilasciato a coloro che superano con successo l’intero programma formativo.

DSC_0036Senza-titolo-1LUCIA CASAGLI – DIPLOMATA DEL CORSO PROFESSIONALE DI CHEF
Originaria della zona del Chianti, pur mantenendo le radici culinarie di un piatto tipico toscano, ha presentato un’interpretazione molto originale di un secondo a base di Coniglio. Utilizzando ingredienti di alta qualità, ha proposto rondelle di coniglio marinato e cotto a bassa temperatura su letto di misticanza di verdure e salse aromatiche che hanno regalato al piatto un mix di sapori eccellenti. La Commissione ha evidenziato la cottura perfetta della carne, segno di acute competenze e tecniche, ma anche il sapore complessivo del piatto che è risultato avvolgente e persistente.

DSC_0074Senza-titolo-1ALESSIA CASARI – DIPLOMATA DEL CORSO DI CUOCO PROFESSIONISTA
Alessia ha vissuto per anni in Messico, nello stato di Durango, una terra dove allegrria cordialità e colore la fanno da padrona. Questi elementi di vivacità sono rimasti nel cuore di Alessia e la hanno ispirata anche nell’ideazione del piatto di esame. La candidata presentato quindi una sua versione di un piatto messicano, il “Salmone alla Durango”, ovvero un trancio di salmone alla paprica, su letto di salsa alla patata viola, con accompagnamento di salsa guacamole e pico de gallo. Il piatto ha colpito per il sapore geniale e per la presentazione curata e briosa.

DSC_0105Senza-titolo-1SARA MONTANARI – DIPLOMATA DEL CORSO DI CUOCO PROFESSIONISTA
Per l’ideazione del suo piatto, Sara ha preso spunto dagli insegnamenti appresi durante il suo stage curriculare e si è lasciata ispirare dai prodotti stagionali disponibili, nell’ottica di presentare un piatto ricco di gusto e di qualità. Ha così presentato dei tranci di coda di rospo al profumo di arancia, avvolti nel finocchio e accompagnati da asparagi di mare e pan brioche agli agrumi. Il piatto ha consentito a Sara di dimostrare un binomio di originalità e tecnica ed è stato molto apprezzato dalla Commissione presente.

DSC_0068-oSenza-titolo-1BENEDETTA CENCI – DIPLOMATA DEL CORSO DI CUOCO PROFESSIONISTA
Benedetta in un piatto ama riproporre i contrasti tra le diverse consistenze degli elementi costitutivi, per questo ha deciso di presentare un filetto di salmone morbido e delicato su letto di julienne di finocchi, salsa d’arancia e peperoncino adagiati su foglia di radicchio rosso. Ha poi aggiunto del pangrattato al prezzemolo che ha impreziosito il gusto complessivo del piatto. Ottimo il risultato finale, degna di nota la perfetta cottura del salmone che dl punto di vista tecnico rappresentava un punto critico per la buona riuscita del piatto.

DSC_0095Senza-titolo-1LUCA TUCCI – DIPLOMATO DEL CORSO DI CUOCO PROFESSIONISTA
Originario di Milano, Luca ha deciso di proporre un piatto tipico della sua città, rivisitato secondo l sua creatività e le competenze apprese durante il suo percorso accademico. Ha così proposto alla Commissione il suo piatto chiamato “La cotoletta alla milanese non c’è più”, un secondo a base di filetto di maiale alla milanese, con salsa al limone, riduzione di pomodorini pachino a crudo. Con questo piatto Luca ha messo in luce una valida maturità professionale che è stata molto apprezzata dalla commissione.

Senza-titolo-1DSC_0086FEDERICO VALENZA – DIPLOMATO DEL CORSO DI CUOCO PROFESSIONISTA
Federico, originario di Pantelleria, ha voluto preparare un piatto utilizzando il famoso cappero di Pantelleria, famoso per la sua qualità superiore e l’aroma intenso. Ha così proposto un primo a base di ravioli neri con ripieno di ricotta e pistacchi, su pesto leggero al profumo di capperi e cialda croccante al parmigiano. Il piatto è stato definito dalla Commissione “Bello, buono e molto rappresentativo”, oltre ad aver colpito per le tecniche accurate con le quali è stato preparato da Federico.

CORSO DI PIZZAIOLO PROFESSIONISTA – SONO OTTO I NEO DIPLOMATI
Nella stessa sezione si sono diplomati anche Claudia Bonanomi (ha ottenuto il Diploma di Pizzaiolo Professionista con la massima votazione di 100/100), Giandomenico Maiolo, Alfredo Raul Canuti, Ahmed Amri, Khalid Kharmoud, Gianpiero Guarino, Alessandro Romei e Riccardo Colonna, allievi del Corso di Pizzaiolo Professionista. Tutti gli allievi sono stati impegnati in una prova teorica al termine di un percorso formativo che li ha visti impegnati nelle lezioni teorico-pratiche in Accademia, sotto la supervisione del Maestro Pizzaiolo Daniele Gorini e nello stage formativo obbligatorio. Tutti hanno deciso di iscriversi al corso per apprendere i segreti dell’arte della pizza e per ottenere una qualifica e un bagaglio di conoscenze da sfruttare con successo e professionalità nel mondo del lavoro, sia in Italia che all’estero. Gli allievi hanno dimostrato di aver raggiunto un livello di competenze professionali adeguato per poter affrontare con successo il mondo del lavoro.

Senza-titolo-1SILVIA NOTARANGELO – DIPLOMATA DEL CORSO DI PASTICCERE PROFESSIONISTA
Silvia si definisce un’amante del cioccolato, per questo ha realizzato una torta che potesse rappresentarla. La sua “AmarCiocco”, una bavarese al cioccolato fondente con base di biscotto al cacao, nutella e amaretti, ricoperta da glassa di cioccolato fondente e decorata con cioccolato bianco e amaretti ha stupito la Commissione per il perfetto equilibrio dei sapori e per le consistenze molto ben bilanciate. Ottimo anche il giudizio sulle paste da colazione presentate che hanno permesso a Silvia di mettere in luce una preparazione professionale molto valida.

Senza-titolo-1GIADA MADAMA – DIPLOMATA DEL CORSO DI PASTICCERE PROFESSIONISTA
Giada ha proposto una linea di pasticceria da colazione che le ha permesso di mettere in luce numerose competenze, tra cui una valida abilità nella preparazione degli sfogliati e di altri tipi di impasti. Ha poi presentato un tris di finger food di semifreddi al miele con arancia, alla frutta con mirtilli e fragole e al pistacchio e cioccolato che si sono distinti per il sapore delizioso e per la delicata consistenza.

Senza-titolo-1PATRIZIA SANASI – DIPLOMATA DEL CORSO DI PASTICCERE PROFESSIONISTA
Patrizia ha proposto alla valutazione della Commissione dei prodotti di pasticceria da colazione perfettamente riusciti grazie all’attenzione nella tecnica e alla manualità sviluppata con impegno durante le lezioni e affinata durante lo stage curriculare. Ha poi presentati una Torta Sacher impreziosita da decori primaverili realizzati in pasta di zucchero e cioccolato bianco.

Senza-titolo-1LUIGIA IANNONE – DIPLOMATA DEL CORSO DI PASTICCERE PROFESSIONISTA
Luigia ha proposto prodotti di pasticceria che le hanno consentito di dimostrare una competenza di altissimo livello.
La conoscenza e l’abilità nel saper mettere in pratica le tecniche della pasticceria, l’attenzione nel bilanciamento degli ingredienti e una manualità spiccata la hanno guidato nella preparazione di ottimi prodotti di sfogliati da colazione e nella complessa realizzazione della sua Saint Honoré, molto curata anche dal punto di vista estetico.

Senza-titolo-1DANIELA CERNICCHIARO  – DIPLOMATA DEL CORSO DI PASTICCERE PROFESSIONISTA
L’esame di Daniela è stato un vero trionfo di abilità, fantasia e tecnica. L’allieva ha presentato alla commissione una variegata linea di pasticceria composta da diverse tipologie di prodotti, tutti degni di un professionista affermato. Ottima la sua Bavarese al Pistacchio con base di pasta Sablé alla nocciola e cioccolato e disco di gelée di lamponi, che ha colpito per l’ottima consistenza e per il gusto eccezionale. Analizzando l’intero percorso accademico ricco di successi e l’ottimo esame finale, la Commissione ha deciso di diplomare Daniela con il massimo dei voti e le ha Conferito, il Premio Accademico, lo speciale riconoscimento ai diplomati più meritevoli.

Senza-titolo-1CHIARA BONI  – DIPLOMATA DEL CORSO DI PASTICCERE PROFESSIONISTA
La Pasticceria è un mondo in cui dare sfogo alla propria fantasia rappresenta un’occasione unica per esprimere le proprie competenze e le proprie abilità in maniera totale. E Chiara ha trovato in questo mondo anche un modo per esprimere la propria passione e le proprie attitudini. Tutti i prodotti presentati hanno colpito per originalità, ma soprattutto per la cura adottata in ogni fase di preparazione, dalla scelta degli ingredienti, alla presentazione.