PROGETTO MANGIARE E SALUTE

/PROGETTO MANGIARE E SALUTE

IL PROGETTO "MANGIARE & SALUTE"

COME POSSIAMO DARE UNA MANO AL MONDO DELLA CUCINA E DELLA SALUTE

Siamo tutti al corrente che il mondo del cibo ha subito, negli ultimi anni, una particolare attenzione da parte dell’opinione pubblica.
Programmi sul cibo di qualsiasi tipologia stanno imperversando su tutti i canali televisivi. I complici di questa tendenza sono tanti ma quello che è importante è che c’è molta attenzione sul settore.

Molte pietanze “buonissime” sono però particolarmente indigeste per l’organismo a causa dell’eccessività e tipologia dei grassi e zuccheri contenuti. Esistono già alcuni imbonitori allarmisti che ci vorrebbero tutti “Vegani” e che profetizzano un futuro in cui saremo tutti obesi e malati a causa del cibo.
Tralasciando questi eccessi in cui non ci riconosciamo, reputiamo importante far comprendere alla popolazione che si può mangiare bene pur mangiando sano.

SCUOLE ITALIANE NEL MONDO

Nasce così il progetto ” Mangiare E Salute ” che vogliamo presentare ai Ministeri della Salute e della Pubblica Istruzione, in modo che possa arrivare nelle scuole e nelle famiglie un complesso di ricette che non siano “radicali”, ma che semplicemente educhino la popolazione ad una “cucina sana”.
Per questo chiamiamo a raccolta i nostri professionisti diplomati, in modo che con la loro esperienza diano supporto al progetto presentando ed ideando particolari ricette “equilibrate”.
Obiettivo quindi la realizzazione di ricette con contenuti elaborati ma tendenzialmente “sane” e senza eccessi che danneggino la salute.
Ricordiamoci che nella pietanza spesso una buona presentazione sopperisce alla mancanza di gusti forti, o particolarmente sapidi, dati solitamente dalle sostanze grasse o zuccherine, lasciando il commensale comunque soddisfatto. 

COSA VA FATTO

3 TIPOLOGIE DI RICETTE:

1) La ricetta di difficoltà medio-bassa (con utilizzo di specifici ingredienti)
2) La ricetta a piacere (con cotture specifiche ma non difficili)
3) Ricetta Food for the Eyes (Particolarmente belle da vedersi e tematiche)

CARATTERISTICHE COMUNI A CIASCUNA CATEGORIA DI RICETTA:
Questi sono i MUST da rispettare:
Salutari (per quanto possibile), originali, intriganti, interamente commestibili.
NO: coloranti, addensanti, fritti, formaggi grassi, no troppo sale e sprechi di cibo.
Pochi dolci, e i pochi che siano a basso contenuto calorico.
Ricette trasversali a livello internazionale: quindi meglio il riso della pasta.
Impiattamenti gradevoli e accattivanti.
Farine alternative sono privilegiate rispetto a quella bianca 00.

I punti sopra esposti sono vitali per tutte le tipologie di ricette.

SPECIFICHE CARATTERISTICHE PER OGNI RICETTA:

RICETTA 1: LA RICETTA TEMATICA
Ingredienti sani, genuini e di stagione
Ok per varianti sane di ricette “meno sane”
Le ricette dovrebbero essere abbastanza ripetibili, per questo per la realizzazione del piatto non si dovrebbero usare: strumentazioni eccessivamente particolari o ingredienti introvabili.
Accompagnamento ad una bibita accattivante con ingredienti sani, accostamenti particolari e creativi con valori nutrizionali che vadano a compensare eventuali deficit nutrizionali della ricetta.

RICETTA 2: LA RICETTA SEMPLICE
Più semplici della ricetta Tematica, ovvero non eccessivamente complicate, riproducibili da chiunque. Non si dovrebbero usare: strumentazioni eccessivamente particolari o ingredienti introvabili.
Ingredienti sani, genuini e di stagione
Ok per varianti sane di ricette “meno sane”

RICETTA 3: LA RICETTA FOOD FOR THE EYES
Dovrà essere particolarmente spettacolare, per questo anche le lavorazioni complicate sono ben accette.
No carving
Usare un Tema specifico, si prediligono piatti che ricordino personaggi/ambientazioni legati al mondo dei ragazzi.
Da un sondaggio risultano essere particolarmente graditi personaggi ed elementi legati a:
Mondo Disney: topolino, paperino, bella e la bestia, nemo… e company.
Mondo Pixar: cars, toy story… e company.
Mondo Star Wars: Robottini, spade laser e company.

FOTOGRAFA IL TUO PIATTO
I piatti devono essere fotografati, vanno bene anche foto scattate con smartphone.

ECCO A VOI ALCUNE INDICAZIONI PER REALIZZARE BUONE FOTO:
Impostare l’alta risoluzione della macchina fotografica o dello smartphone.
Luce: la luce deve arrivare sul piatto dall’alto e in linea rispetto all’obiettivo, in modo da non avere ombre sul primo piano della foto (in pratica la cosa migliore è che la luce provenga da un punto sopra la vostra testa mentre scattate).
Va bene la luce naturale, ma meglio quella artificiale fredda.
Evitare il Falsh
Mettere bene a fuoco il piatto intero e non una porzione: successivamente potremo “tagliarla” se necessario in fase di post produzione.
La foto va scattata dal punto in cui “rende meglio” il piatto e i suoi ingredienti: a seconda dei piatti potrebbe essere da sopra o lateralmente. Il suggerimento è quello di fare almeno 3 inquadrature diverse tra cui poi scegliere.

I piatti devono essere fotografati, vanno bene anche foto scattate con smartphone.