SCUOLA DI CUCINA – RASSEGNA STAMPA | IL TEST SALVAGENTE – FEBBRAIO 2016

/SCUOLA DI CUCINA – RASSEGNA STAMPA | IL TEST SALVAGENTE – FEBBRAIO 2016

Cuocere bene la pasta è un’arte che si impara in poche mosse e seguendo facili accorgimenti in pochi minuti sarà possibile portare in tavola un primo piatto perfetto e gustoso. Ne abbiamo parlato con il Docente dell’Accademia italiana chef, che nell’elencare le regole per una buona cottura parte dall’acqua che deve essere abbondante (almeno 1 litro di acqua per ogni 100 grammi di pasta) e di qualità intendendo un’acqua, ad esempio, priva di residui fissi e cloro. L’ideale sarebbe utilizzare un’acqua depurata, in mancanza, il suggerimento è far cuocere la pasta in un fumè di carne o di pesce che ricordi la pietanza finale.
Nessun accorgimento particolare per il materiale della pentola che, tuttavia, deve essere scelta considerando la quantità di pasta da cuocere. Il passo successivo è la scelta del sale, che va aggiunto (circa 10 grammi di sale pari a 1 cucchiaino quasi colmo, per ogni 100 grammi di pasta) quando l’acqua raggiunge il grado di ebollizione: ce ne sono di diversi tipi e la scelta deve ricadere su quello che si avvicina di più ai gusti di ciascuno ricordando che il sale non serve solo a salare ma anche a dare sapore alla pietanza finale.

FALCINI1

Clicca per visualizzare l’Articolo