CORSI DI CUCINA | DIECI CUOCHI, TRE PIZZAIOLI E OTTO PASTICCERI: ECCO CHI SONO I NUOVI DIPLOMATI ALL’ACCADEMIA ITALIANA CHEF

//CORSI DI CUCINA | DIECI CUOCHI, TRE PIZZAIOLI E OTTO PASTICCERI: ECCO CHI SONO I NUOVI DIPLOMATI ALL’ACCADEMIA ITALIANA CHEF

Una sessione d’esame densa di successi ed emozione, quella che si è svolta Sabato 18 Aprile presso la sede centrale dell’Accademia Italiana Chef e che ha visto ottenere il loro diploma dei corsi di cucina a dieci allievi del Corso di Cuoco professionista, tre allievi del Corso di Pizzaiolo Professionista e otto allievi del Corso di Pasticcere Professionista.
Prodotti di pasticceria particolarmente curati sia in fase di preparazione, che in fase di presentazione, primi e secondi piatti degni di firme importanti ed elevata maturità professionale evidenziata dalla prova teorica. Questi elementi hanno caratterizzato le performance culinarie di ogni allievo contribuendo alla soddisfazione per tutti i docenti in Commissione che hanno toccato con mano gli alti livelli raggiunti dagli allievi dopo aver frequentato le lezioni in Accademia e il successivo stage curriculare previsto dal programma di corso.

 

 

CUOCHI PROFESSIONISTI

P1120111 P1120243VALENTINA ANDREACCHI
Valentina ha proposto un primo piatto a base di tortelli ripieni gambero rosso, adagiati su letto di mozzarella di bufala. La barbabietola utilizzata nell’impasto della sfoglia, oltre a dare un originalissimo colore rosa alla pasta, ha contribuito con una nota di sapore molto particolare al risultato finale del piatto. Molti sono gli aspetti che l’allieva ha curato durante la preparazione, tra cui accostamenti cromatici, bilanciamenti di sapore e equilibrio delle consistenze. Un piatto bello e buono da vedere, capace di conquistare i palati più esigenti.

P1120169 P1120241ROBERTO GUGNALI
Un piatto studiato in maniera minuziosa, come fosse un’opera architettonica. La ricerca dell’equilibrio di gusto e di consistenze ha guidato Roberto in ogni fase di realizzazione della prova. Il risultato è stato entusiasmante, una vera e prova dimostrazione dell’elevato livello di preparazione dell’allievo, del suo estro e della sua grande passione per la cucina. Il piatto è stato strutturato in 4 parti tutte aventi in comune tre tipi di verdure e tre tipi di pesce. Tutti gli ingredienti amalgamati alla perfezione hanno dato origine ad un vero capolavoro della cucina. Roberto si è diplomato cuoco professionista con la massima votazione di 100/100.

P1120122 P1120235CARLO ZERBINI
Per dimostrare la sua maturità culinaria conseguita con l’impegno e la tenacia di chi ha una grande passione per la cucina, Carlo ha deciso di proporre la base un primo piatto tipico della sua zona che ha rivisitato aggiungendo estro e personalità.
Ha così realizzato dei Tortelli triangolari con ripieno di amaretti, mostarda mantovana e zucca.
Una scelta coraggiosa che Carlo ha saputo affrontare con grande competenza e che gli ha consentito di esprimere la sua personalità, il suo estro, ma soprattutto una competenza di alto livello.

P1120208 P1120231GIORGIO BELLANCA
Giorgio ha proposto un primo piatto a base di Tortelli mezzaluna, realizzati con pasta all’uovo tradizionale. La pasta ha racchiuso un delicatissimo ripieno a base di tentacoli di calamari e patate.
Per dare una nota di gusto in più ha adagiato i suoi tortelli su una vellutata di zucchine, peperoni e philadelphia. Particolare attenzione è stata rivolta anche alla scelta delle erbe aromatiche, in modo che esaltassero il sapore finale del piatto, senza alterarne le proprietà.

P1120215 P1120226FILIPPO BINELLA
Un piatto studiato in ogni dettaglio, dalla scelta degli ingredienti, alla presentazione, senza trascurare le modalità e le tecniche di cottura. Un risultato armonico e persistente al palato. Sono questi gli elementi che hanno caratterizzato la prova pratica di Filippo. L’allievo ha proposto un secondo piatto a base di Stracotto al Chianti su mousse di legumi, confettura di peperoni, cipolle al balsamico e cialde croccanti al sesamo. Un piatto che ha messo in luce un’acuta sensibilità culinaria da parte di Filippo e una competenza professionale elevata.

P1120183 P1120223KATIA CAVALLI
Sapori originali, colore e brio hanno caratterizzato il piatto che Katia ha deciso di sottoporre alla valutazione della Commissione. Ogni elemento del piatto è stato trattato in maniera semplice, ma loto curata in modo da non alterare i sapori e creare un determinato connubio finale. Il Filetto di spigola si è così sposato con i gamberi. La purea di topinambur ha regalato delicatezza al piatto e le patate vitelotte aromatizzate con olio cumino e zafferano hanno regalato accostamenti cromatici e note di gusto inconfondibili.

P1120194 P1120238VITTORIO MILESI
Partendo dalla ricetta classica del risotto alla milanese, Vittorio ha deciso di aggiungere elementi per ottenere una rivisitazione del piatto che lo rappresentasse e che mirasse ai suoi obiettivi di sapore.
Utilizzando i classici ingredienti, cotti separatamente e con tecniche differenti, talvolta elaborate e delicate Vittorio ha poi aggiunto una sabbiosa di zafferano. Il risultato è stato ottimo ed è stato una perfetta evoluzione delle aspettative dell’allievo. Un piatto armonioso in ogni suo aspetto, grazie alla cura magistrale e all’attenzione prestatagli.

P1120155 P1120249MICHELE TACCORI
In cucina spesso bisogna osare. Un bravo cuoco è colui che, nel rispetto delle tecniche, si butta e si lancia in accostamenti estrosi, ma mai azzardati. Il piatto che Michele ha proposto alla valutazione della Commissione è proprio figlio di un’esplosione di creatività dell’allievo. Michele ha infatti proposto dei Cappelletti con ricotta fresca e riduzione all’arancia, besciamella di pecorino con noci, menta e scorza di limone e arancia. Un piatto davvero originale che Michele ha saputo preparare in maniera impeccabile. Impeccabile anche la sua preparazione: Michele si è diplomato Cuoco Professionista con la massima votazione di 100/100.

P1120230ALESSANDRA NEGRI
La raffinatezza e l’attenzione nella scelta degli ingredienti, la cura nella preparazione del piatto e la creatività in cucina sono stati dei principi che Alessandra ha rispettato alla perfezione, curando l’aspetto estetico e la tecnica.
L’allieva ha presentato alla commissione un secondo piatto a base di bastoncini di tonno fresco impanati con un originale mix di mandorle e semi di papavero, adagiati su crema di carote al rosmarino e accompagnati da cestino di pasta fillo con insalatina di finocchio fresco e arance sono stati una composizione culinaria esaltante e di alto livello.

P1120133 P1120228JESSICA PAOLA BARTOLOMEI CUEVAS
Jessica, di origini cilene, vive attualmente in un piccolo paese di campagna, circondato da boschi e natura. Questi elementi l’hanno portata a scegliere un piatto che fosse la sintesi delle sue origini e della sua via attuale: la scelta è ricaduta su un piatto rustico. Preparato secondo le tradizioni cilene, e rivisitato con elementi della cucina italiana. Il suo secondo piatto a base di arista di maiale in salsa di odori, su un letto di peperoni è stato uan vera esplosione di gusto.

PIZZAIOLI PROFESSIONISTI

Tra I brillanti Diplomati di questa sessione di esame, anche Guido Puccinelli, Oleksandr Yereskovskyy e Diego Mantovani. I tre allievi hanno deciso di iscriversi al corso per apprendere i segreti dell’arte della pizza e per ottenere una qualifica e un know how spendibile nel mondo del lavoro. Dopo le lezioni in Accademia, hanno proseguito con successo il loro percorso formativo effettuando con impegno e dedizione lo stage curriculare previsto dal programma di corso.

PASTICCERI PROFESSIONISTI

P1120367SABRINA SIDOTI
Sabrina ha proposto tre versioni di pasticceria da colazione, molto soffici e gustose, profumate e delicate. Come torta creazione ha poi proposto una lodevole rivisitazione della Torta Sacher.
Molto curata nell’aspetto, la sua torta è stata preparata con attenzione e grande competenza.
L’utilizzo della base di biscotto, al posto del pan di spagna ha contribuito a dare al prodotto una consistenza originale e un sapore ottimo. Perfetto l’accostamento della ganasce e l’utilizzo della confettura su due strati per questa torta che è stata la riprova di un’ottima preparazione raggiunta dall’allieva.

P1120370ELEONORA TONELLI
La voglia di imparare, combinata alla fantasia ha consentito ad Eleonora di intraprendere il suo percorso in Accademia costruendosi un valido Know how. Lo stage è stato poi un momento in cui l’allieva ha avuto modo di perfezionarsi, ottenendo validissimi risultati. Originaria del Trentino, dopo aver proposto un’invitante e ben riuscita linea di pasticceria da colazione, Eleonora ha sottoposto alla valutazione della commissione alcune tarte tatin alla mela in versione mignon. Con queste creazioni, caratterizzate dal sapore tipico della sua terra e da una cura nella preparazione, Eleonora ha conquistato i palati della Commissione.

P1120368FRANCESCA DE MARTINO
Dopo aver presentato alla commissione le sue paste da colazione, profumate e fragranti, Francesca ha presentato la sua Torta creata a fantasia.
Francesca ha voluto proporre questa creazione unendo in un unico prodotto i sapori che più preferisce e le tecniche apprese in Accademia e durante lo stage curriculare. Da questo è nata la sua Torta al caffè e nocciole, realizzata con pan di spagna alle nocciole, ganasce al caffè e ricoperta con crema di burro alla meringa svizzera, cacao e nocciole. Un vero trionfo di golosità e bravura.

P1120375FRANCESCO MANETTI
Francesco ha deciso di intraprendere la professione di pasticcere in quanto amante della cucina di qualità, in particolare quella dolce. Dopo il suo percorso in accademia ha svolto lo stage formativo in due pasticcerie: una tradizionale e l’altra vegana. E proprio da questa esperienza è derivata la decisione di proporre all’esame prodotti vegan preparati con ingredienti bio selezionati con cura. Ha così proposto la sua linea di paste da colazione e una torta con Pan di spagna vegan, crema pasticcera di arancia, guarnita con fettine di arancia, limone e foglie di menta. Una scelta decisamente originale che gli ha permesso di dimostrare un’elevatissima preparazione.

P1120376MATTIA TORETTA
Mattia ha deciso di iscriversi al corso di Pasticcere Professionista per inseguire la sua passione per l’arte dolce.
Lo stage formativo è stato per lui un momento importante di accrescimento e perfezionamento professionale, dimostrato in sede di esame.
Mattia ha infatti colpito la commissione con la sua torta Charlotte con marmellata di lamponi e lamponi freschi.
Il corretto bilanciamento degli ingredienti e la corretta scelta degli abbinamenti di gusto gli hanno permesso di ottenere un prodotto fresco e goloso, non stucchevole.

P1120373-RecoveredNADIA CECILIA TOSINI
Dopo aver svolto per dieci anni la professione di ragioniera Nadia ha voluto inseguire la sua passione e si è iscritta al Corso di Pasticcere Professionista. Il suo amore per la pasticceria e la sua predisposizione l’hanno accompagnata durante l’intero corso in Accademia e durante lo stage. In sede di esame ha colpito la commissione con i suoi colorati cupcakes, con le sue paste, ma soprattutto con la sua Torta golosa realizzata con pan di spagna al cacao, uno strato di crema al cioccolato e copertura di glassa con decorazione di lamponi: una creazione così buona e delicata, degna di una brava professionista.

P1120379FRANCHINO BASTA
Franchino ha presentato alla valutazione della commissione un’asortitissima linea di pesaticecria da colazione, tra cui cornetti, saccottini e treccine. Un’ampia produzione che ha messo in luce un’elevata preparazione, confermata poi dalla torta creazione presentata per dimostrare il livello di creatività e tecnica raggiunto. La sua creazione consisteva in una bavarese ai tre cioccolati guarnita da macarons bianchi, molto curata sia in fase di realizzazione che in fase di presentazione. franchino si è diplomato pasticcere Professionista con la massima votazione di 100/100.

P1120378IRENE BARTOLI
Irene ha proposto una creazione molto originale ed elaborata con cura.
Presentata in monoporzione la sua Rubys Cake è stata una dolce destrutturazione di cialda dolce, con crema al tartufo, mousse di lamponi e tartufo al lampone.
Un’unione di elementi egregiamente preparati, che ha richiesto impegno e competenza. Degna di menzione anche la sua linea di pasticceria da colazione molto buona e delicata.